Ennio Morricone, Playing Love (Piano cover) - The soundtrack of the film: "The legend of 1900"

Prezzo scontato Prezzo €5,00 Prezzo di listino Prezzo unitario  per 

Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.
Facebook: https://www.facebook.com/groups/95618... Instagram: https://www.instagram.com/antoniodavi... Support me: https://www.patreon.com/daviantonio La leggenda del pianista sull'oceano è un film del 1998 scritto e diretto da Giuseppe Tornatore, tratto dal monologo teatrale Novecento di Alessandro Baricco. Trama Max Tooney, un musicista che aveva lavorato sul transatlantico Virginian, entra in un negozio di dischi e strumenti musicali per vendere la sua tromba, ma prima chiede e ottiene il permesso dell'anziano proprietario di suonarla per l'ultima volta. Max suona il pezzo contenuto nell'unico disco inciso da Danny Boodman T.D. Lemon Novecento, distrutto a suo tempo dal suo amico, ma che Max aveva subito recuperato e nascosto, all'insaputa di Novecento, nel pianoforte in prima classe del Virginian. Il vecchio, che aveva trovato il disco dentro al piano, finito per caso nel suo negozio, riconosce la melodia e, rapito dalla bellezza della musica di Novecento, si fa raccontare da Max la storia di quel "pianista" che lui definisce il suo più grande segreto. Colonna sonora La colonna sonora del film, composta da Ennio Morricone (che ha impiegato quasi un anno nella stesura), è composta da almeno trenta brani, e nel 2000 è riuscita ad aggiudicarsi un Golden Globe per la migliore colonna sonora originale. Tim Roth e Clarence Williams III non hanno mai suonato veramente il pianoforte, come invece potrebbe sembrare nel film: la vera esecutrice di tutti i brani è Gilda Buttà. La tromba del tema d'amore principale, Playing Love, è di Cicci Santucci, già prima tromba della Rai e storico jazzista italiano. Gli assoli di chitarra elettrica nel brano Lost Boys Calling sono eseguiti da Edward Van Halen. Una prima edizione estesa è stata pubblicata in Italia nel 1998[2]. Brani registrati come Big Foot Ham e Fingerbreaker, composti originariamente da Jelly Roll Morton, non sono però inclusi nell'album. ENGLISH The Legend of 1900 (Italian: La leggenda del pianista sull'oceano, 'The Legend of the Pianist on the Ocean') is a 1998 Italian drama film directed by Giuseppe Tornatore and starring Tim Roth, Pruitt Taylor Vince and Mélanie Thierry. It was Tornatore's first English-language film.[2] The film is inspired by Novecento, a monologue by Alessandro Baricco. The film was nominated for a variety of awards worldwide, winning several for its soundtrack. Plot The story is told in the midst of the plot as a series of flashbacks. Max Tooney, a musician, enters a secondhand music shop just before closing time, badly in need of money. He has only a Conn trumpet, which he sells for less than he had hoped. Clearly torn at parting from his prized possession, he asks to play it one last time. The shopkeeper agrees, and as he plays, the he immediately recognizes the song from a broken record matrix (master disc) he found inside a recently acquired secondhand piano. He asks who the piece is by, and Max tells him the story of 1900. Soundtrack The soundtrack of the film, composed by Ennio Morricone (which took almost a year to write), consists of at least thirty songs, and in 2000 it managed to win a Golden Globe for the best original score. Tim Roth and Clarence Williams III have never really played the piano, as it might seem in the film: the real performer of all the songs is Gilda Buttà. The trumpet of the main love theme, Playing Love, is by Cicci Santucci, formerly the first trumpet of Rai and Italian jazz historian. The electric guitar solos on the song Lost Boys Calling are performed by Edward Van Halen. A first extended edition was published in Italy in 1998 [2]. Recorded tracks such as Big Foot Ham and Fingerbreaker, originally composed by Jelly Roll Morton, are not included on the album, however.
MOSTRA MENO