Ludovico Einaudi - le onde piano con spartito

Prezzo scontato Prezzo €5,00 Prezzo di listino Prezzo unitario  per 

Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Ludovico Maria Enrico Einaudi (Torino, 23 novembre 1955) è un pianista e compositore italiano. Si è formato al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano avendo come docente Luciano Berio nei primi anni ottanta. Einaudi ha iniziato la sua carriera come compositore classico, e ha iniziato incorporando altri stili e generi, tra cui pop, rock, world music e musica popolare.

 

Einaudi ha composto le colonne sonore di numerosi film e trailer, tra cui Quasi amici (Fly, Una mattina) e Joaquin Phoenix - Io sono qui!, la miniserie Doctor Zivago, e Acquario nel 1996, per il quale ha vinto la Grolla d'oro per la migliore colonna sonora. Ha anche pubblicato una serie di album da solista di pianoforte e orchestra, in particolare I giorni nel 2001, Nightbook nel 2009, e In a Time Lapse nel 2013. Taranta Project, un album collaborativo, è stato pubblicato nel maggio 2015, ed Elements è stato distribuito nell'ottobre 2015. Nel 2019 pubblica la raccolta Seven Days Walking pubblicando sette album in sette mesi e nel 2020, durante il periodo di lockdown, pubblica 12 Songs from Home, un insieme di brani suonati in casa direttamente sul suo piano verticale. Nel settembre 2020 pubblica Einaudi Undiscovered, una selezione di brani rimasti nascosti alla notorietà durante la sua carriera su cui focalizzare l'attenzione dell'ascoltatore.

Le Onde è un album del 1996 di Ludovico Einaudi.

Registrato tra il 15 e il 18 giugno 1996 alla Villa Giulini di Briosco (MB) per BMG Ricordi è, secondo alcuni, uno dei lavori migliori del pianista

Nel booklet interno si può leggere il pensiero di Einaudi come una chiave di lettura del disco:

«Se fosse una storia sarebbe ambientata sul lungomare di una spiaggia lunghissima. Una spiaggia senza inizio e senza fine. La storia di un uomo che cammina lungo questa riva e forse non incontra mai nessuno. Il suo sguardo si sofferma ogni tanto ad osservare qualche oggetto o frammento portato dal mare, le impronte di un granchio, un gabbiano solitario. Il paesaggio è sempre la sabbia, il cielo, qualche nuvola il mare. Cambiano solo le onde, sempre uguali e sempre diverse, più piccole, più grandi, più corte, più lunghe.»

- ENGLISH

Ludovico Maria Enrico Einaudi OMRI (Italian: [ludoˈviːko eiˈnaudi] (About this soundlisten); born 23 November 1955) is an Italian pianist and composer. Trained at the Conservatorio Verdi in Milan, Einaudi began his career as a classical composer, later incorporating other styles and genres such as pop, rock, folk, and world music.

Einaudi has composed the scores for a number of films and television productions, including This Is England, The Intouchables, I'm Still Here, Nomadland, the TV miniseries Doctor Zhivago, and Acquario (1996), for which he won the Grolla d'oro award. He has also released a number of solo albums for piano and other instruments, notably I Giorni in 2001, Nightbook in 2009, and In a Time Lapse in 2013. On 1 March 2019, Einaudi announced a seven-part project named Seven Days Walking, which was released over the course of seven months in 2019. Einaudi was born in Turin, Piedmont. His father, Giulio Einaudi, was a publisher working with authors including Italo Calvino and Primo Levi, and founder of Giulio Einaudi Editore, while his paternal grandfather, Luigi Einaudi, was President of Italy between 1948 and 1955. His mother, Renata Aldrovandi, played the piano to him as a child. Her father Waldo Aldrovandi was a pianist, opera conductor, and composer who migrated to Australia after World War II.

Einaudi started composing his own music as a teenager, first writing by playing a folk guitar. He began his musical training at the Conservatorio Verdi in Milan, obtaining a diploma in composition in 1982. That same year he took an orchestration class taught by Luciano Berio and was awarded a scholarship to the Tanglewood Music Festival.[8] According to Einaudi, "[Luciano Berio] did some interesting work with African vocal music and did some arrangements of Beatles songs, and he taught me that there is a sort of dignity inside music. I learnt orchestration from him and a very open way of thinking about music." He also learned by collaborating with musicians such as Ballaké Sissoko from Mali and Djivan Gasparyan from Armenia. His music is ambient, meditative, and often introspective, drawing on minimalism and contemporary pop.